un uomo e un lupo

Il borgo si era fatto strada nel buio dell’ultima notte, un fanale era ancora acceso, dondolava piano sotto una cuffia soffice e bianca. Nella mia mano assonnata un tepore caldo e intermittente… Era il respiro del mio lupo. (Non ha più vita in quella tomba di terra in cui lo adagiai). Era tutto innevato, sembrava che la terra respirasse, e … Continua a leggere

Personalità di una strada

Vi sono strade che sembrano più libere di altre; un uomo è un eroe dietro l’angolo, vi si scorge nello sguardo la fissità del marmo, il silenzio e la durezza di una solitudine imperscrutabili. Io sono il mio Io, lo si sente mormorare, lontano dagli altri, e non ha percorso che pochi passi. Due o tre portoni cigolano sulla sua … Continua a leggere

Un alter ego…

Jethro tull – too old to rock and roll Caricato da piRjtull Amo i menestrelli, da Bennat-i a Branduardi, da Dylan  a Ian Anderson. Vi è una voce da menestrello; una chitarra, un violino, un flauto. Ma costui è noto anche per la sua follia, ed io amo la follia, più della compostezza,  più della consapevolezza…

Un tale…

“Abbiate la bontà di liberarmi dall’esistenza. Eccovi il mio indirizzo”… Scriveva un tale. Lo riscriverebbe se fosse ancora vivo. Implorerebbe a mani giunte se la sua anima fosse ancora scrupolosamente abbarbicata al suo corpo. Mi siedo e rido quando la riascolto… Debbo sedermi o cadrei dalla verticale in cui mi trovo. Eppure non era una battuta da piazza… Era la … Continua a leggere