notte in periferia

Non ho successori altro che la mia anima, e non porterà certo il mio nome. Le parlo, nelle squallide notti piovose, mentre un vento freddo ed implacabile mi trascina lungo le ombre di palazzi fetidi e sberciati di periferia, sì, le parlo come si parla ad una donna sconosciuta, con parole di routine, e sempre fissandola negli occhi. Mi ha … Continua a leggere