Un ultimo sorriso

Odio i cani che mi abbaiano contro! E ch’è?!… Quando non sono i loro padroni a ringhiare invettive sono i loro “servi”?… Nietzsche diceva, nella sua sola poesia che amo: sorridere e mostrare i bianchi denti! Oggi tutti ringhiano per repressa e impotente rabbia… Da dietro le loro gabbie di vetro che sia uno sportelliere di banca o dell’inps, da dietro qualsiasi cattedra o scrittoio c’è sempre un docente o paramedico che digrigna, da sopra ogni divisa nera o bluastra c’è soprattutto un militare che azzarda il suo dannato azzanno!!! Quando ormai un dente fa capolino da quella tremenda ferita del volto che chiamano –sorriso- è un dente avvelenato!.. Scappate, allora, per dio!.. Galoppate verso l’orizzonte!.. Correte con tutta la potenza di quei nervi cosciali di quell’uomo animalesco e primordiale che ancora, forse,  conservate in voi, e fuggite lontano, e, se potete, anche più lontano!…

Che baraonda!.. Che demenza!.. Che deficit!.. Non la vedete quella massa informe densa e catramosa che scende dal cielo?.. E quell’immensurabile mano di Titano che la rimescola?.. E’ il cielo di un nuovo medio evo che si approssima e ha già cominciato ad inghiottirci!.. Ecco, amici di tutte le fattezze interiori ed esteriori e di tutte le classi, le fauci  del più terrificante e del più immanente “buco nero” che nessuna forza né civiltà può sconfiggere, io ve lo mostro. Ad ogni suo guaito ne ha corrisposto una perdita, un’irreparabile decadenza. Le buone maniere… Il senso dell’onore e della giustizia… La ragione… l’ intelligenza e la lungimiranza…  L’economia e il diritto… Religioni e filosofie… Diritti e doveri… L’amore… La luce… Sta ingoiando tutto!.. Sta triturando ogni cosa, la realtà e l’idealità!.. La materia e così lo spirito!.. Gli ultimi sogni e le ultime speranze!.. Quel lurido buco della sua bocca sarà per noi l’ultima finestra dalla quale scaglieremo l’ultimo sguardo verso l’infinito che ci ha cullati tra le sue sabbie dorate e tra le oasi delle sue meraviglie!.. Non ho quindi ragione ad odiare i cani che mi abbaiano contro?.. Non è forse più che giusto e più che un dovere se (grazie ad un saggio nichilista) mi ritrovo ad avere la nostalgia di quei sorrisi che mostravano i bianchi denti? Gli ultimi petali di fiori bianchi si sporgono ancora da quella linea sottile del sorriso, non ancora del tutto estinta, non ancora deformata nello squarcio  inumano di una ferita.

 

Un ultimo sorrisoultima modifica: 2012-08-15T19:32:00+00:00da anima-zione
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento