Sulle strade di Gerusalemme

Ho visto involontariamente quei corpi insanguinati, immobili, degli amici Israeliani. Grandi e piccoli sembravano essere stati ammassati da quei terribili escavatori meccanici; Ho visto un piccolo braccio, il braccio di un bimbo fuoriuscire come un tenero filo d’erba  da sopra corpi informi e seminudi.  Quello che non coprivano gli abiti lo copriva la polvere. Ho guardato il cielo… era nero; … Continua a leggere